C’è treccia e treccia

C’è treccia e treccia, ovviamente, ma i capelli lunghi e medi restano un elemento fondamentale per potersela permettere, soprattutto da quando la sposa non è più quella costruita di una volta, quindi se le lunghezze non lo permettono meglio optare per altro. Una sposa romantica ma informale, che indossa un’acconciatura maxi e morbida, ottenuta allargando al massimo gli intrecci di base, che siano classici, a spina di pesce o all’olandese.

La scelta, poi, dipende molto dal tipo di abito. Se è ricamato sulla schiena meglio sicuramente una treccia laterale che ricada su una spalla, oppure da raccogliere, come la treccia alla francese, da chiudere con uno chignon. Se invece la schiena è nuda, via libera a una treccia centrale, bella sia nel caso si indossi il velo sia senza. Per finire l’accessorio. Una tiara sottile a mo’ di cerchietto che illumini senza appesantire, qualche fiore fresco da scegliere in pendant con il bouquet , un fermaglio gioiello per coprire l’elastico, un nastro di raso… Informali ma romantiche!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...